Anche la Fisica nel futuro dei giovani tecnici

Nell’ambito del Progetto Innovazione didattica in Fisica e Orientamento del Piano Lauree Scientifiche Nazionale, realizzato dall’Unità di Ricerca in Didattica della Fisica dell’Università di Udine, è stata organizzata l’ottava Scuola estiva per Studenti sulla Fisica Moderna, allo scopo di offrire agli studenti interessati percorsi di apprendimento su argomenti di fisica, quali meccanica quantistica, spettroscopia, fisica della materia e superconduttività, con attività sperimentali. E nonostante l’apparente gap di formazione scientifica tra istituti tecnici dove la fisica si insegna solo al primo biennio e licei scientifici, dove è stata introdotta la fisica moderna nell'ultimo anno e come materia per la seconda prova dell'esame di maturità, l’alunno Sandro Torrisi, unico proveniente da un Istituto Tecnico, il Marconi di Catania e dall'indirizzo Costruzioni,Ambiente e Territorio, è stato non solo selezionato tra le 30 eccellenze, ma ha portato a casaben 3 attestati di eccellenza, risultando col suo gruppo primo classificato nell’elaborato finale sugli esperimenti condotti. Su 120 domande, infatti, ben 119 provenivano da studenti liceali e una sola da un Istituto Tecnico, il Marconi, appunto. «La Scuola estiva di fisica moderna – ha spiegato la direttrice Marisa Michelini - offre ai giovani un ambiente stimolante di approfondimento scientifico, basato sul personale coinvolgimento in sfide intellettuali ed operative da vivere in cooperazione tra giovani e docenti universitari. Un ambiente in cui l’atmosfera, i metodi e gli strumenti della ricerca scientifica sono direttamente esplorati da ciascun partecipante».
Il Marconi inoltre si avvale del supporto didattico-scientifico di prestigiosi istituzioni scientifiche e enti di ricerca, con cui collabora in vari progetti e iniziative, come il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania col Progetto Nazionale Lauree Scientifiche e il CERN di Ginevra, l’INFN, il Centro Fermi di Roma e il Dipartimento di Fisica e Astronomia col progetto MIUR Extreme Energy Events sui raggi cosmici.

Grande orgoglio, dunque, per gli inseganti che hanno preparato il ragazzo, il professore Antonio Atalmi, la professoressa Lucia Alba Rapisarda e il professore Natale Tosto, per la tutor interna referente per la Valorizzazione delle Eccellenze Vincenza Pastore, ma anche per tutto il Marconi, dove, in un’ottica di sviluppo dell’istruzione tecnica e alla luce delle modificate competenze e abilità richieste ai nostri giovani dal mondo del lavoro e dai percorsi universitari, gli alunni di eccellenza vengono seguiti oltre il biennio anche sulla scienza di base. Attraverso vari progetti extracurriculari nell’ istituto Tecnico Marconi è prevista, infatti, una più ampia e articolata formazione scientifica, capace di valorizzare ulteriormente le peculiarità del percorso tecnico scelto.
Ad Udine gli studenti hanno visitato il Sincrotrone e l'Abdus Salam International Centre for TheoreticalPhysics (ICTP). Una settimana quindi ricca di lezioni, esperimenti, attività laboratoriali, conferenze e seminari e per concludereanche un itinerario storico-culturale a completamento del percorso scientifico. Insomma, un’occasione eccellente per menti superiori.

Lucia Andreano