Una Band a scuola per crescere in musica

 “Se volete conoscere un popolo dovete ascoltare la sua musica” diceva Platone. Il popolo dei giovani d’oggi, così digitalizzato, informatizzato, sintetico e “sdraiato” direbbe Michele Serra, parla pure un linguaggio musicale che bisogna solo ascoltare per comprendere.
Su iniziativa della professoressa Rita Mattone nasce con questo intento la Band del Marconi, con l’idea di voler parlare e dialogare con tutti quelli che hanno orecchie per ascoltare. La musica è una legge morale, diceva Platone, e attraverso essa l’universo esprime la sua anima, il pensiero apre le ali, l’immaginazione si proietta in avanti, la tristezza acquista fascino e la gaiezza trasmette l’impulso a tutte le cose della vita. Il progetto “Crescere in Musica” che vede come responsabili il prof. La Ferla e la stessa prof. Mattone, coinvolge tutti gli studenti dell’istituto capaci di suonare uno strumento o con capacità canore che vogliono sviluppare le loro inclinazioni artistico-musicali attraverso attività formative dell’Istituto, soprattutto in occasione di eventi particolari come ricorrenze, festività attività di orientamento. I ragazzi, accompagnati dai docenti, si riuniscono in orari pomeridiani per provare brani musicali, studiarne alcuni, comporne altri e prepararsi alle esibizioni pubbliche programmate ed organizzate nel corso dell’anno. I tutor del progetto, prof Atalmi, Forbice e Rapisarda interverranno per l’attività di assistenza agli studenti, mentre i prof. Micalizzi, La Ferla e Mattone, si occuperanno della docenza.
 “Crescere in musica” vuole essere un’ulteriore offerta che la scuola offre ai suoi studenti, per farli crescere non solo come eccellenti tecnici del futuro, ma anche come menti creative e culturalmente ricche a tutto tondo.

 Lucia Andreano